apple store

Tutte le fasi di produzione del vino step by step

fasi-di-produzione-del-vino-cinque-gusti

Quali sono le fasi di produzione del vino?

Per produrre il buon vino che padroneggia le nostre tavole sono previste delle fasi di produzione ben precise da rispettare affinché si ottenga un prodotto di qualità a fine processo.

 

Vediamo quali sono tutti gli step per produrre il vino:

Vendemmia

La vinificazione avviene già durante la coltivazione perché è necessario avere cura del vitigno per ottenere un buon vino alla fine del processo.

Dalla fine di luglio è importante interrompere i trattamenti finché le piogge di agosto non ripuliscano i vitigni. A maturazione completata (a seconda del vino da dover produrre) si comincia a raccogliere l’uva.

Questa è la fase in cui separare i grappoli sani da quelli marciti o danneggiati che non possono essere utilizzati nelle successive fasi di produzione.

 

Pigiatura

Ai tempi dei villaggi, la pigiatura vedeva impegnate soprattutto le donne. Si trattava di entrare all’interno di enormi recipienti contenenti gli acini per schiacciarli e prepararli alla fermentazione.

Ad oggi la pigiatura è eseguita prevalentemente grazie all’ausilio di macchinari appositi che rendono il processo automatico e molto più veloce.

 

Fermentazione

La fermentazione avviene quando il mosto è nel tino. Per controllarne la riuscita vengono inseriti lieviti che si attivano solo in una parte di mosto che andrà poi amalgamata a tutto il resto.

La temperatura di fermentazione non deve mai essere inferiore ai 18 gradi e per assicurarsene, ad oggi sono disponibili in commercio diversi macchinari appositi che garantiscono il controllo della temperatura costante.

In questo step, durante la fermentazione, si forma il cappello che sprigiona gas che spingono le vinacce verso l’alto.

Per far sì che il vino si mantenga colorato, periodicamente questo cappello si rompe con un bastone (pratica della frollatura) prelevando una parte di mosto da riversare sul cappello (rimontaggio).

Il mosto può macerare anche due settimane ma il tempo di macerazione dipende sempre dal tipo di vino che si intende ottenere.

 

Svinatura

In questa fase avviene il travaso verso una botte pulita aiutandosi con un’elettropompa.

 

Torchiatura

In questo step le vinacce sono completamente bagnate che potranno essere pressate e utilizzate per la concimazione o la distillazione.

 

Fermentazione lenta

In questa fase il vino si lascia fermentare almeno per un mese in botti di legno o contenitori d’acciaio. Arriverà poi il momento in cui il vino bloccherà la fase del “frizzare” e la fermentazione sarà completa.

 

Conservazione

Finita la fermentazione il vino deve essere ossigenato con cautela altrimenti rischia di prendere malattie che lo danneggino.

 

Travasi

A metà novembre, più o meno, avviene il primo travaso per eliminare le impurità residue. Successivamente l’invecchiamento potrà avvenire in botte o in bottiglia.

 

Imbottigliamento

Vanno quindi prese le giuste precauzioni ed è qui che bisogna scegliere il tappo con la giusta ossigenazione per conservare al meglio il contenuto delle bottiglie.

Il rispetto delle norme igieniche è fondamentale in questa fase e anche tener conto del clima esterno per eseguire quest’operazione (meglio prediligere climi caldi).

 

Stoccaggio

La conservazione del vino va fatta tenendolo tutto l’anno in ambiente fresco che non superi i 15 gradi. Sarà necessario anche tenerlo lontano da odori possibilmente nocivi che lo danneggino.

 

>>> Falsi miti sul vino

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Altri articoli

la-cottura-sottovuoto-cinque-gusti

La cottura sottovuoto

La cottura sottovuoto è una tecnica più recente, che ha cominciato a spopolare circa nel 2016 e ha affascinato gli chef di tutto il mondo.

cheese bra fiera del formaggio bra settembre 2021

Cheese Bra la fiera del formaggio 2021

Che cos’è Cheese? Cheese è una manifestazione enogastronomica gratuita di Slow Food e Città di Brà patrocinata dalla Regione Piemonte ed il sostegno del Ministero

federico-belluco-ristorante-makore-BootcampHoreca-Work-Forum-2021

Bootcamp&Horeca Work Forum 2021

Lo chef del Ristorante Makorè, Federico Belluco rappresenterà il Piemonte al Bootcamp&Horeca Work Forum 2021   Lunedì 13 e martedì 14 settembre, ad Assisi, il

come-scongelare-correttamente-il-cibo-cinque-gusti

Come scongelare correttamente il cibo

Esistono delle dritte per scongelare correttamente il cibo? C’è chi improvvisa e chi preferisce seguire le giuste metodologie in cucina. Io sono favorevole alla seconda

minipimer frullati

Minipimer a cosa serve

Il minipimer è un frullatore a immersione: si tratta di uno strumento molto pratico e versatile, utilizzato in cucina per diverse preparazioni anche in merito alla presenza di vari accessori. É molto semplice da usare, occupa uno spazio minimo e può offrire prestazioni eccellenti, oltre alla possibilità di effettuare numerose lavorazioni. Vediamo quali sono i migliori.

spaghetti-vs-noodles-cinque-gusti

Spaghetti vs Noodles

Spaghetti vs Noodles, Oriente vs Occidente. Quali sono le differenze? La verità è che comunque sia, la pasta lunga piace proprio in tutto il mondo.

cuzzetiello-napoletano-cinque-gusti

Il Cuzzetiello Napoletano

Il Cuzzetiello napoletano è una delle merende più semplici e gustose della cucina tradizionale napoletana. Per essere perfetto, è necessario utilizzare il miglior pane cafone

GRAMSCI TORINO

Il Gramsci Torino si veste di nuovo

È una veste completamente nuova quella de Il Gramsci, storico locale di Torino che ha rinnovato l’immagine e l’aspetto grazie alla ristrutturazione voluta dalla nuova