apple store

Il migliaccio napoletano

migliaccio napoletano dolci carnevale campania

Il Migliaccio napoletano è un dolce dalle origini molto antiche, il nome deriva dal “miglio”, il cereale da cui si otteneva la farina, che nel tempo è stato sostituito dal grano. Il miglio era utilizzato nella cucina contadina povera partenopea, mentre oggi, per la preparazione di questo dolce, viene usata la semola di grano duro, ovvero il semolino.

La ricetta del migliaccio napoletano di Andrea Casillo

Gli ingredienti utilizzati per il migliaccio sono gli stessi che si trovano nel ripieno della sfogliatella .Il migliaccio viene preparato tradizionalmente per Carnevale, il martedì grasso, e in occasione della Pasqua.

Ingredienti

Semolino 200 gr

Latte 500 ml

Acqua 500 ml

Ricotta Vaccina  150 gr

Ricotta di pecora 150 gr

Scorza di arancia 1

Scorza di limone 1

Burro 40 gr

Vanillina 1 Stecca o bustina

Uova n. 4

Zucchero Semolato 250 gr

Procedimento

In un pentolino mettete a scaldare il latte e l’acqua con la scorza del limone e la scorza d’arancia, senza arrivare al punto di ebollizione. Aggiungete poi il burro e mescolate, rimuovete le scorze degli agrumi. Versate il semolino a pioggia e mescolate con una frusta a mano fino a far addensare il composto. Versate il tutto in una pirofila e lasciate raffreddare.

 In una ciotola rompete le uova e aggiungete lo zucchero , montate con la frusta fino a creare un composto gonfio e spumoso.

Aggiungete la ricotta setacciata , la vanillina, e continuate a mescolare con la frusta, amalgamando gli ingredienti fino a creare un composto omogeneo. Aggiungete la crema al semolino al composto a base di uova ed amalgamate il tutto. Ungete di burro una teglia di 26 cm e rivestitela di carta forno. Riversate il composto all’interno della teglia livellando la superficie con una spatola.

 Infornate in forno statico a 180° per circa 1 ora. Sfornate il migliaccio quando la superficie sarà ben colorita  e lasciatelo freddare almeno un paio d’ore prima di tagliarlo. Decorate con zucchero a velo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Altri articoli

la-cottura-sottovuoto-cinque-gusti

La cottura sottovuoto

La cottura sottovuoto è una tecnica più recente, che ha cominciato a spopolare circa nel 2016 e ha affascinato gli chef di tutto il mondo.

cheese bra fiera del formaggio bra settembre 2021

Cheese Bra la fiera del formaggio 2021

Che cos’è Cheese? Cheese è una manifestazione enogastronomica gratuita di Slow Food e Città di Brà patrocinata dalla Regione Piemonte ed il sostegno del Ministero

federico-belluco-ristorante-makore-BootcampHoreca-Work-Forum-2021

Bootcamp&Horeca Work Forum 2021

Lo chef del Ristorante Makorè, Federico Belluco rappresenterà il Piemonte al Bootcamp&Horeca Work Forum 2021   Lunedì 13 e martedì 14 settembre, ad Assisi, il

come-scongelare-correttamente-il-cibo-cinque-gusti

Come scongelare correttamente il cibo

Esistono delle dritte per scongelare correttamente il cibo? C’è chi improvvisa e chi preferisce seguire le giuste metodologie in cucina. Io sono favorevole alla seconda

minipimer frullati

Minipimer a cosa serve

Il minipimer è un frullatore a immersione: si tratta di uno strumento molto pratico e versatile, utilizzato in cucina per diverse preparazioni anche in merito alla presenza di vari accessori. É molto semplice da usare, occupa uno spazio minimo e può offrire prestazioni eccellenti, oltre alla possibilità di effettuare numerose lavorazioni. Vediamo quali sono i migliori.

spaghetti-vs-noodles-cinque-gusti

Spaghetti vs Noodles

Spaghetti vs Noodles, Oriente vs Occidente. Quali sono le differenze? La verità è che comunque sia, la pasta lunga piace proprio in tutto il mondo.

cuzzetiello-napoletano-cinque-gusti

Il Cuzzetiello Napoletano

Il Cuzzetiello napoletano è una delle merende più semplici e gustose della cucina tradizionale napoletana. Per essere perfetto, è necessario utilizzare il miglior pane cafone

GRAMSCI TORINO

Il Gramsci Torino si veste di nuovo

È una veste completamente nuova quella de Il Gramsci, storico locale di Torino che ha rinnovato l’immagine e l’aspetto grazie alla ristrutturazione voluta dalla nuova