La pompìa: l’agrume tipico di Sassari

pompia agrume sardo cinque gusti

Che cos’è la pompìa? Stiamo parlando di un agrume tipico della città di Sassari, in Sardegna. Le sue dimensioni sono molto grandi e può pesare anche più di 300 grammi. La forma è tondeggiante ma irregolare caratterizzato da una buccia spessa, rugosa e di colore giallo.

La pompìa ha un sapore molto acido, anche più del pompelmo ed è praticamente immangiabile al naturale proprio per questo intenso e acre sapore.

Probabilmente è la prima volta che state sentendo parlare di questo particolare agrume proprio perché le sue origini non sono ancora ben chiare e può essere di certo definito una vera e propria rarità.

 

Come utilizzare la pompìa

La pompìa è un ingrediente utilizzato per la preparazione di due dolci tipici (sa pompìa intrea e s’aranzata), per alcuni liquori, creme e per alcune tipologie di birra.

Ma grazie alle coltivazioni ad oggi presenti solo in Baronia, è possibile ricavarne anche un prezioso olio essenziale di pompìa. L’olio, impiegato soprattutto per uso medico, è ottimo come antinfiammatorio, antimicotico, antibatterico e cicatrizzante naturale.

La polpa, nonostante il suo sapore acido, è utilizzata per lucidare il rame e l’argento. Mentre, in cucina, è utilizzata la parte bianca interna alla scorza, l’albedo.

 

sa pompia intrea
 

La sa pompìa intrea

Torta molto gustosa realizzata con pezzetti di pompìa, mandorle sgusciate, miele e confettini colorati. Si taglia a fette romboidali ed è tipicamente servita su foglie d’arancio soprattutto in occasione di matrimoni.

 

Saranzata
 

S’aranzata

Questo dolce, invece, si realizza caramellando la pompìa insieme alle mandorle dolci.

 

Curiosità

In realtà, la pompìa, prima degli anni ’90 probabilmente nemmeno esisteva. La sua è uan scoperta molto recente che ancora oggi rende l’agrume davvero raro perché non sono stati effettuati molti studi su di esso.

Il nome con cui era conosciuta fino al 2015 è quello di citrus mostruosa, che pochi dubbi lascia dietro di sé riguardo l’aspetto e il sapore poco piacevole.

Nonostante la recente affermazione dell’agrume, è sorprendente la tradizione che lo lega alla Sardegna e, soprattutto, ai rimedi medicinali naturali.

Una piacevole scoperta e un vero toccasana per il palato e per il corpo.

>>> Come condire gli alimenti con il limone 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email
come diventare cuoco professionista
Cerchi lavoro in cucina? Scopri le offerte
ricetta carbonara cannavacciuolo marco ilardi e lino d' Angiò
Vi presentiamo Giovannino Caccavacciuolo

Altre notizie dal mondo del food and beverage

Mandarino Miyagwa cinque gusti

Mandarino Miyagwa

Il Mandarino Satsuma Miyagwa è un frutto originario del Giappone importato in Italia già alla fine dell’800. Si tratta di un agrume che possiamo considerare

bottarga di muggine sarda

Bottarga di muggine sarda

Cos’è la bottarga di muggine sarda La bottarga di muggine sarda è un ingrediente utilizzato per la preparazione di molti piatti, una eccellenza della Sardegna

Come produrre aceto balsamico

Come produrre aceto balsamico

L’aceto balsamico Prima di capire come produrre aceto balsamico, vediamo prima di cosa stiamo parlando. L’aceto balsamico è un condimento molto particolare ed estremamente versatile

Pitahaya frutto de drago

Pitahaya – il frutto del drago

La pitahaya è il frutto di una pianta appartenente alla famiglia delle Cactacee. Più comunemente noto come Dragon Fruit e conosciuto per la scorza rossa

zibibbo di pizzo calabro cinque gusti

Lo Zibibbo di Pizzo Calabro

Che cos’è lo Zibibbo di Pizzo Calabro? Si tratta precisamente di un vino tipico del territorio, ricavato da un’uva antica e molto pregiata che nasce

Salsa Teriyaki cinque gusti

I segreti della salsa teriyaki

Che cos’è la salsa teriyaki La teriyaki è una salsa tradizionale della cucina giapponese che si utilizza per cucinare e condire piatti di diverso tipo,

la biga pizzeria come prepararla trucchi e segreti

Come preparare la biga

La Biga pizzeria contemporanea Oggi parliamo di un argomento molto interessante che suscita in molti Pizzaioli e Panificatori dubbi e discordie, ma suscita anche tanti