logo cinque gusti

Viaggio ad Amsterdam: 5 piatti olandesi da non perdere

piatti olandesi da provare cinque gusti

Se anche tu come me hai un viaggio in programma ad Amsterdam non puoi assolutamente perdere l’opportunità di scoprire i piatti olandesi e la cucina dei Paesi Bassi.

Ecco una piccola guida dei 5 piatti olandesi da provare a tutti i costi se ti trovi ad Amsterdam o nei suoi dintorni.

 

L’aringa olandese

Se ti piace la cucina a base di pesce dovresti almeno provarlo almeno una volta. L’aringa cruda viene servita insieme a cipolle crude tritate e cetriolini. Anche il modo di mangiare è una vera tradizione olandese. Nei Paesi Bassi l’aringa viene mangiata sollevando la coda in aria e poi mordendola verso l’alto. Ovviamente puoi anche goderti questa delizia olandese mangiandola a pezzetti o su un panino chiamato ‘broodje haring’.

L’aringa può essere chiamata “Hollandse Nieuwe” solo se il pesce viene catturato tra maggio e luglio. Anche la preparazione è abbastanza particolare e deve essere fatta secondo la tradizione olandese. Generalmente, questo alimento viene conservato sotto sale.

 

Stroopwafel

Popolare in tutto il mondo, lo stroopwafel è senza dubbio il dolce più famoso dei Paesi Bassi. Uno stroopwafel è un tipo unico di biscotto: si tratta di una cialda fatta con una pastella cotta e affettata orizzontalmente. I due strati sottili della cialda sono riempiti con uno speciale sciroppo dolce e appiccicoso (lo “stroop”) nel mezzo. La pastella rigida per i waffle è composta da burro, farina, lievito, latte, zucchero di canna e uova.

Lo stroopwafel è originario di Gouda, una località a sud di Amsterdam. Fu preparato per la prima volta alla fine del XVIII o all’inizio del XIX secolo da un fornaio utilizzando gli avanzi della panetteria e addolcito successivamente con lo sciroppo.

 

Kroket

I Paesi Bassi non sono famosi per la loro cucina favolosa. Ma per quanto riguarda gli snack, nessuno può battere gli olandesi! Il kroket è un involtino fritto con dentro ragù di carne, ricoperto di pangrattato. La traduzione inglese comune di kroket è crocchetta. L’originale kroket olandese è fatto con carne di manzo o vitello, ma ci sono molti gusti diversi come pollo satay, gamberetti, gulasch o persino la versione vegetariana.

È possibile mangiarlo come spuntino, ma la maggior parte delle volte viene servito molto caldo su fette di pane bianco o panini per hamburger con senape.

 

Poffertjes

Un piatto tradizionale olandese sono le poffertjes: simili alle frittelle ma molto più soffici. Sono fatte con lievito e farina di grano saraceno e tipicamente servite con una zolletta di burro e zucchero a velo. Le poffertjes fresche vengono spesso preparate in uno stand all’aperto durante l’inverno. Vengono servite su un piattino di cartone e vengono fornite con una forchetta. Anche la panna montata, lo sciroppo e le fragole sono condimenti spesso utilizzati per queste squisite frittelle olandesi calde.

 

Formaggio olandese

Non si può fare a meno di menzionare il buonissimo e famoso formaggio olandese. Gli olandesi producono formaggio dall’800 a.C.

Inoltre, i Paesi Bassi sono il più grande esportatore di formaggio al mondo. Con una media di 21 chilogrammi all’anno a persona, possiamo dire che gli olandesi amano il proprio formaggio. Nei Paesi Bassi c’è sempre una buona occasione per mangiare formaggio e ha un sapore delizioso se accompagnato con un bicchiere di vino o birra.

La maggior parte dei formaggi olandesi sono duri o semiduri. “Gouda” e “Edam” sono i formaggi più popolari dei Paesi Bassi. Ma ci sono molti altri tipi di formaggio olandese.

Una buona occasione per provare il sapore dei migliori formaggi olandesi, è prenotando una degustazione di formaggi. Questo tipo di attività gastronomica è molto popolare in Olanda, soprattutto ad Amsterdam.

Non avrai difficoltà a trovare il tour gastronomico perfetto per te e assaporare tutto il gusto dei migliori formaggi olandesi.

come diventare cuoco professionista
Cerchi lavoro in cucina? Scopri le offerte lavorative per cuochi
ricetta carbonara cannavacciuolo marco ilardi e lino d' Angiò
Vi presentiamo Giovannino Caccavacciuolo e la sua ricetta segreta della carbonara guarda la videoricetta dello chef