logo cinque gusti

Gelatiera professionale: guida all’acquisto

gelatoallafragola

Le gelatiere professionali stanno prendendo piede nelle case degli italiani, e sempre più persone sono in cerca di una macchina per produrre il gelato direttamente da casa propria.

La scelta però, può essere ardua: a questo proposito, ecco una guida all’acquisto per scoprire i vari tipi di gelatiere professionali.

Chi non ama il gelato? Ben poche persone risponderanno negativamente a questa domanda.

L’arrivo del caldo estivo e del sole primaverile infatti lascia già pensare alle gelaterie che si affollano di persone in cerca di una merenda sfiziosa e rinfrescante.

Il problema però è che non è sempre possibile recarsi in gelatiera, spesso c’è la coda da fare e, particolare per nulla trascurabile, il gelato è abbastanza costoso quando lo si acquista coppetta per coppetta. Quale può essere la soluzione a questo dilemma? Semplice, una gelatiera professionale! È infatti possibile acquistare una gelatiera da posizionare in casa e da utilizzare per preparare i vostri gelati: quando volete, ed al gusto che volete.

Non preoccupatevi, la maggior parte di esse hanno un funzionamento molto basico ed utilizzarle è anche più semplice che impostare il tipico robot da cucina. Tuttavia, la maggior parte delle persone naturalmente non conosce bene queste macchine e le loro varie funzioni, motivo per cui il momento dell’acquisto può essere ricco di indecisione.

Ecco quindi una guida all’acquisto per scegliere la gelatiera professionale che fa per voi.

Andremo a vedere quelli che sono i vari tipi di macchine disponibili sul mercato e le peculiarità di ognuna di esse, in modo da poter fare una scelta consapevole…e golosa!

Le 3 tipologie di gelatiere

Ad un occhio inesperto sembrano tutte uguali, ma la verità è che le gelatiere si suddividono in tre macrocategorie: manuali, autorefrigeranti e ad accumulo.

Sono tre tipologie di macchine molto diverse ed è giusto capirne le differenze prima di lanciarsi all’acquisto di un prodotto che non è adatto alle proprie esigenze. Detto ciò, andiamo a vedere quali sono le differenze tra queste tre categorie di macchine per fare il gelato.

Gelatiere manuali

Come per la maggior parte dei macchinari, questa versione manuale della macchina per il gelato è il tipo più antico. Per poter utilizzare questa macchina è infatti necessario far girare una manovella che quindi darà potenza al meccanismo in grado di cucinare il gelato.

È inutile dire che si tratta di un metodo abbastanza faticoso e che quindi richiede pazienza e molta fatica.
Sicuramente si evitano problemi dovuti all’elettricità e la possibilità di avere guasti si riduce notevolmente. Oltretutto, si tratta anche di un dispositivo altamente ecologico che non avrà alcun impatto sulla vostra bolletta.

Gelatiere ad accumulo

Questo tipo di gelatiera invece necessita di essere posta nel freezer per una durata dalle 8 alle 24 ore prima di poter essere utilizzata. Al suo interno ha un piccolo motore elettrico che si occupa del mescolamento e quindi della creazione del gelato, prendendo vantaggio della temperatura accumulata all’interno del freezer.

Si tratta di un prodotto generalmente economico ed abbastanza contenuto in termini di dimensioni, adatto a chi si sta approcciando a questo mondo e vuole cominciare a fare i primi gelati.

Gelatiere autorefrigeranti (a compressore)

In questo caso si parla delle gelatiere più professionali in assoluto, dotate di un motore molto potente che riesce a far girare le spatole ad alta velocità in modo da non fare grumi, ed inoltre di raffreddare la ciotola. Il suo utilizzo è molto semplice ed i tempi di lavorazione decisamente brevi. Gli svantaggi sono le dimensioni generalmente più grandi rispetto agli altri tipi, il prezzo più alto ed il dispendio di energia elettrica. Tutto questo viene però controbilanciato dal fatto che i gelati sono della qualità migliore.

La manutenzione

Sia che voi abbiate scelto una gelatiera manuale, ad accumulo, o autorefrigerante, la pulizia è un passo essenziale al termine della preparazione del vostro gelato. Quindi, per mantenere il vostro macchinario casalingo in ottime condizioni, è necessario garantire la pulizia del cestello e delle spatole, che nella maggior parte dei modelli è possibile rimuovere (si consiglia di verificare la possibilità di ciò prima dell’acquisto).

Gli accessori

Alcune gelatiere sono dotate anche di accessori aggiuntivi per chi vuole avere proprio tutto, quindi consigliamo di stare attenti anche a questa possibilità al momento dell’acquisto.

Di solito gli accessori più comuni in allegato ad una gelatiera professionale sono il cucchiaio ed il misurino, molto utili per servire il gelato. Per alcuni modelli è disponibile un coperchio per poter chiudere il cestello e quindi conservare il gelato in freezer.

Da non dimenticare anche il ricettario, che in molti casi viene venduto con il macchinario.

Per concludere, si consiglia l’acquisto di una gelatiera ad accumulo in quanto si tratta di un prodotto dal prezzo abbordabile e permette di fare dei gelati di alta qualità in breve tempo.

digital food libro di marco ilardi
Leggi Digital food il nuovo libro di Marco Ilardi
come diventare cuoco professionista
Cerchi lavoro in cucina? Scopri le offerte lavorative per cuochi
ricetta carbonara cannavacciuolo marco ilardi e lino d' Angiò
Vi presentiamo Giovannino Caccavacciuolo e la sua ricetta segreta della carbonara guarda la videoricetta dello chef
Contenuti riservati a Cinque gusti