logo cinque gusti

Very Peri 2022: un tocco di blu e viola nel piatto

blu e viola ricette

I cibi blu e viola Very Peri: gioiosi e di certo anche buoni. Parola di Pantone e dei nutrizionisti. Ogni anno l’azienda statunitense sceglie quella che dovrebbe essere la tonalità che ritiene “di tendenza” per tutto l’anno, nel campo dell’abbigliamento, del design e in generale dell’arte.

Questo 2022 si apre con il Very Peri, creato ad hoc dall’azienda dopo ventidue anni in cui non v’era nessuna innovazione di sfumature. Il colore della gioia e della spiritualità, che promette energia vitale e ottimismo, è anche un colore che, in sfumature appena differenti, troviamo abbondantemente in natura e nel cibo. Proviamo a fare una carrellata di piatti viola da portare in tavola.

Very Peri: le antocianine nel piatto

Definito una «tonalità blu infusa di rosso-viola» questo colore ci ricorda subito l’orto e i frutteti. Abbondante in natura, il colore blu e viola indica che verdura, ortaggi e frutta sono ricchi di antocianine, pigmenti naturali della famiglia dei flavonoidi, amati dai nutrizionisti perché riconosciuti come anti age.

Cibi di colore blu e cibi di colore viola

Sarebbe un’idea bella da vedere e gustosa da mangiare: proporre un menu totalmente blu e viola, una lista di piatti Very Peri per gli passionati di colore e moda, quanto di buona alimentazione.

Questa lista comprenderebbe certamente questi cibi:

  • Radicchio rosso
  • Melanzane
  • Cavolo cappuccio viola
  • Barbabietola
  • Carote viola
  • Patate Viola
  • Mirtilli neri
  • Uva nera
  • More e lamponi
  • Prugne
  • Fichi viola

Menu blu e viola 

Un aperitivo viola e croccante ha la barbabietola come protagonista: le chips di barbabietola sono semplici da realizzare: con un affetta-ortaggi si devono ottenere fettine sottilissime che vanno fritte in olio bollente. Le chips vanno poi fatte asciugare in carta assorbente per frittura.

Un primo facile e di impatto cromatico è la vellutata di cavolo viola: si fa imbiondire della cipolla in olio extravergine, si aggiunge il cavolo tagliato finemente, si fa rosolare e poi si fa cuocere con brodo vegetale. Una volta terminata la cottura, si può frullare tutto con un mixer ad immersione.

A piacere è possibile aggiungere, prima di frullare il tutto, o della patata bollita (magari proprio la patata viola) o un filo di panna da cucina, per rendere la vellutata più cremosa. Questo piatto può essere speziato in molti differenti modi, il più classico è una manciata di pepe nero.

Il radicchio è l’ingrediente principale del risotto, ma è gustoso anche nella classica versione alla piastra come contorno. Si potrebbe aggiungere ad un mix di carote lesse viola e patate al forno viola per un contorno Very Peri perfetto.

Antipasto o contorno o magari secondo piatto: la melanzana viola da proporre in menu è quella al forno, abbrustolita insieme alla patata viola e alla cipolla rossa (quella di Acquaviva per esempio),  tutte insieme gratinate con olio evo, pangrattato e formaggio grattugiato.

Fine pasto viola: mirtilli, more, prugne, fichi autunnali, uva nera, sono ideali in un piatto di frutta alla francese tutta blu-viola o di macedonia condita con arancia spremuta e un goccio di spumante o champagne.

Ottimi anche in milk shake, frullati, confetture casalinghe (per dolci o da abbinare ai formaggi).

Il colore blu e viola in psicologia

Essendo un blu-viola, il Very Peri è una nuance che al primo sguardo infonde precisi segnali alla mente. È accertato, infatti, che i colori stimolino delle reazioni e nel caso specifico il blu-viola è associato allo stato di calma e rilassamento (ecco perché si dice anche che il viola sia il colore della spiritualità).

Immaginare un menu in cui blu e viola troneggiano, significa regalare le proprietà benefiche dei vegetali in generale e degli antiossidanti in particolare, ma anche confezionare un pranzo o una cena che simboleggia e dona relax. Buon appetito!

come diventare cuoco professionista
Cerchi lavoro in cucina? Scopri le offerte lavorative per cuochi
ricetta carbonara cannavacciuolo marco ilardi e lino d' Angiò
Vi presentiamo Giovannino Caccavacciuolo e la sua ricetta segreta della carbonara guarda la videoricetta dello chef