logo cinque gusti

Aumento della richiesta di cibo vegetale: PizzaHut lancia finalmente il formaggio vegano in UK

pizza hut formaggio vegani sulla pizza cinque gusti

Pizza Hut Delivery sta finalmente rendendo disponibile il suo formaggio vegano in tutti i 347 punti vendita del Regno Unito.

Il lancio segue il clamoroso successo della sua partnership del 2020 con Beyond Meat, nonché un aumento del 19% della domanda di cibo senza carne.

Fino ad ora i clienti che ordinavano pizze a domicilio non potevano aggiungere formaggio vegano. Con la partnership recentemente ampliata, i clienti potranno ora ordinare la pizza vegana direttamente a casa loro e non sentirsi obbligati a doverla consumare al ristorante per poterla ordinare.

“Sappiamo che i carnivori e i vegetariani sono sempre più alla ricerca di alternative vegetali all’interno dei nostri menu, quindi studiamo continuamente deliziose innovazioni da proporre loro. Con questo nuovo lancio alternativo al formaggio vegano, siamo entusiasti di essere in grado di offrire opzioni più flessibili e prive di carne, pur mantenendo il nostro marchio distintivo e il gusto delizioso”.  Afferma il brand.

 

Che cos’è Pizza Hut?

Pizza Hut è una catena di ristoranti multinazionale americana fondata nel 1958 a Wichita, Kansas, dai frateli Dan e Frank Carney.

Pizza Hut esiste da oltre 60 anni. Con circa 13.000 ristoranti in 130 paesi, sono diventati gli specialisti della pizza all’estero.

Tutto cominciò con 600 dollari chiesti in prestito da Dan e Frank alla madre, quello era sicuramente uno dei primi validi esempi di come prende vita dal nulla una StartUp. Data la piccola somma a disposizione, cercarono di fare del loro meglio per mettere in piedi un piccolo delivery di pizza: l’attrezzatura era di seconda mano e l’arredamento del ristorante, che si trovava in un crocevia trafficato nel centro di Wichita, era molto modesto. Eppure, nonostante i pochi mezzi a disposizione, i due fratelli hanno conquistato quel paesino dei Kansas con il loro locale “Pizza Hut”.

Dagli esordi ad oggi

Oggi, a più di 50 anni di distanza, ci sono più di 13.000 Pizza Huts in oltre 100 paesi nel mondo. Una storia di successo che testimonia la buona intuizione dei due fratelli, allora studenti universitari, che seguirono un suggerimento di un amico di famiglia e credettero in un concetto di gastronomia ancora poco conosciuto in America a quei tempi.

Non passò molto tempo prima che Pizza Hut diventasse un marchio registrato e si trovassero i primi franchisee. Solo dieci anni dopo l’inaugurazione di Wichita, oltre un milione di ospiti era stato accolto in 310 ristoranti e con una prima filiale in Canada era iniziata la conquista del mercato internazionale. Poco dopo, nel 1969, fu introdotto il tetto rosso come logo aziendale, che sarebbe presto diventato famoso nel mondo come garanzia facilmente riconoscibile di pizza croccante, pasta deliziosa e servizio cordiale in un’atmosfera piacevole.

Dopo l’apertura di nuovi ristoranti in Giappone e Inghilterra, il centesimo ristorante internazionale ha iniziato ad operare in Australia nel 1976. Ciò ha portato il numero totale di ristoranti a 2000. Dopo che gli azionisti hanno approvato l’acquisizione da parte di Pepsico Inc., la costante tendenza al rialzo è continuata ininterrotta. Nel 1977 si celebra l’apertura del 3000° ristorante negli USA (in Texas).

Oggi, all’estero, senza dubbio Pizzza Hut è un vero e proprio classico. Con questa scelta di seguire la richiesta del mercato e accontentare la crescente domanda di prodotti vegani, Pizza Hut si conferma un business vincente e lungimirante, pronto ad adattarsi ai bisogni dei consumatori.

 

digital food libro di marco ilardi
Leggi Digital food il nuovo libro di Marco Ilardi
come diventare cuoco professionista
Cerchi lavoro in cucina? Scopri le offerte lavorative per cuochi
ricetta carbonara cannavacciuolo marco ilardi e lino d' Angiò
Vi presentiamo Giovannino Caccavacciuolo e la sua ricetta segreta della carbonara guarda la videoricetta dello chef
libro marco ilardi
Digital Food il libro di Marco Ilardi
Contenuti riservati a Cinque gusti