logo cinque gusti

Dolci della Befana le leccornie tipiche della Epifania

dolci della befana

I dolci della befana sono il momento più atteso dai bambini in conclusione delle festività natalizie.

La befana è un giorno festivo che conclude le vacanze di Natale e si festeggia il 6 gennaio.

Secondo la tradizione cristiana, è il giorno in cui i re Magi fecero visita a Gesù a Betlemme portandogli in dono oro, incenso e mirra.

Epifania significa letteralmente apparizione: ed è proprio dall’apparizione di un angelo che i re magi furono inviati a Betlemme ad adorare il nuovo re che stava nascendo seguendo la stella cometa.

La befana viene rappresentata nell’iconografia popolare come una vecchietta su una scopa che scende nei camini e riempie le calze dei bimbi di leccornie oltre a lasciare anche dei giocattoli.

Per questo motivo la sera prima vengono lasciate le calze vuote che poi durante la notte la befana riempirà di tanti deliziosi dolcetti.

La calza della befana

In genere in molte famiglie italiane vige la tradizione il giorno dell’Epifania dell’acquisto di una calza, che viene riempita con i dolci della befana, già confezionati, che si trovano nei vari mercatini o nei supermercati, proprio per questa occasione.

Vengono inseriti dolciumi di ogni genere, caramelle cioccolata e ovviamente non può mancare il carbone.

Il carbone, inizialmente visto come un dono negativo della befana, inviato ai bambini poco meritevoli, è diventato anch’esso una leccornia da inserire nella calza, fatto interamente di zucchero.

Ricetta del carbone dolce della befana fatto in casa

Il carbone dolce della befana si realizza facilmente anche in casa con una ricetta semplicissima.

Basta procurarsi mezzo chilo di zucchero semolato che scioglieremo in 250 grammi d’acqua fino al bollore per due tre minuti.

Mescoliamo poi un albume d’uovo con 250 grammi di zucchero a velo e qualche goccia di limone fino ad ottenere una glassa liscia.

Quando la temperatura dello zucchero semolato sul fuoco raggiunge circa 140 gradi unire allo zucchero semolato il composto che abbiamo creato con l’uovo e lo zucchero a velo.

Versando velocemente questa miscela in una casseruola ricoperta con carta da forno, questo composto raffredderà velocemente con un processo di cristallizzazione assumendo la figura tipica del carbone.

Abbiamo ottenuto in questo modo un unico blocco. Allora dopo aver aspettato un quarto d’ora che il tutto si raffreddi (attenzione alle mani che è rovente) basta coprire con un panno il blocco e con un martello farlo a pezzettini piu’ piccoli.

In questo modo abbiamo ottenuto tanti pezzetti di carbone che possiamo facilmente inserire nelle nostre calze della befana.

Dove si può comprare il carbone dolce?

Ovviamente il carbone dolce non deve essere per forza realizzato a mano ma viene venduto nel periodo natalizio in tutti i supermercati in apposite bustine già tagliato in piccoli pezzettini da inserire nella calza.

Ricette di dolci per la befana

Ma ovviamente nella tradizione culinaria italiana il giorno dell’epifania non si riduce solamente alla distribuzione di dolcetti della befana nelle calze, ma ogni regione italiana ha nelle proprie tradizioni tante prelibatezze per trascorrere una dolce epifania.

Vediamo quali sono nelle regioni italiani i principali dolci per epifania.

Scopette dolci della befana

Le scopette dolci della befana sono un dolce tipico del giorno dell’epifania che ritroviamo in versione dolce e salata.

La versione dolce è fatta spesso con pasta sfoglia e cioccolato, solitamente nutella, mentre quelle salate, servite come antipasto per l’epifania, sono realizzate con pasta frolla aromatizzata al parmigiano e con degli stick che vengono utilizzati come manico di scopa.

I befanini

Il befanino è sostanzialmente un dolce di pasta frolla che viene tagliato a forma di calza della befana.

E’ un dolce tipico della zona della Versilia e viene spesso aromatizzato col rum.

Fugassa d’la Befana

La fugassa della Befana è un dolce dell’Epifania tipico del Piemonte, un impasto costituito da lievito vaniglia burro e canditi all’arancia, con un ripieno di due fave: una fava bianca ed una fava nera.

Entrambe rappresentano un pegno da pagare: chi mangiando trova la fava bianca deve pagare da bere a tutti mentre chi trova la fava nera deve pagare il conto delle fugasse.

Pecorelle di Genga

Dolce per la befana tipico delle Marche, con le pecorelle che vengono fatte di pasta sfoglia riempite con mele cotogne, frutta secca noci tritate e marmellata.

Un tempo le nonne marchigiane le preparavano con pazienza a forma di pecorelle, adesso invece si usano delle formine che le rendono simili a dei ravioli.

Buccellati siciliani

In Sicilia i dolci x la befana sono i buccellati che sono dei biscotti rivestiti di glassa e ripieni di mandorle, uva passa e fichi secchi.

Gli anicini della Befana

Gli anicini sono un dolce della tradizione ligure del giorno dell’Epifania.

Sono dei biscotti che somigliano ai cantuccini in cui c’e’ ovviamente l’anice a farla da padrone nell’impasto donandogli il tipico retrogusto.

Sono buonissimi inzuppati nel latte o in una bella cioccolata calda.

Torta sacco della befana

Oltre ai dolci della tradizione italiana esistono sul web anche dei dolci davvero sfiziosi che possono aiutarci a celebrare la befana italiana in allegria, a partire dalla befana in pasta di zucchero o la focaccia della befana.

Noi però vogliamo soffermarci su una ricetta molto simpatica che propone il portale Giallo Zafferano, ossia quella della torta sacco della befana, che oltre che bellissima esteticamente e perfettamente in tema deve essere davvero buonissima.

come diventare cuoco professionista
Cerchi lavoro in cucina? Scopri le offerte
ricetta carbonara cannavacciuolo marco ilardi e lino d' Angiò
Vi presentiamo Giovannino Caccavacciuolo e la sua ricetta segreta della carbonara