Come integrare la vitamina B12 con gli alimenti vegetali

come-integrare-la-vitamina-b12-con-gli-alimenti-vegetali-cinque-gusti

Per chi diventa vegano o vegetariano è estremamente importante comprendere come integrare la vitamina B12 con gli alimenti vegetali proprio perché, secondo il pensiero comune, è possibile integrarla assumendo carne. Ecco perché è molto importante comprendere come sostituirla intelligentemente.

Quel che possiamo iniziare a dire sin da subito è che è assolutamente possibile assumere vitamina B12 con alimenti vegetali. Come al solito bisogna saper essere curiosi e andare oltre i propri orizzonti.

Scopriamo qualcosa in più.

 

Cos’è e a cosa serve la vitamina B12

Il “problema” della vitamina B12 è che il nostro corpo non è in grado di sintetizzarla ma è una delle vitamine fondamentali per il soddisfacimento dei nostri fabbisogni energetici. È proprio per questo motivo che fa regolarmente assunta con una giusta alimentazione e, all’occorrenza, con l’aiuto di integratori appositi.

Le quantità di B12 presenti negli alimenti di origine animale sono decisamente maggiori rispetto a quelli di origine vegetale ed è per questo che vi si consiglia una regolare assunzione per non generare un deficit nell’organismo.

I suoi benefici sono principalmente 3:

  • Aiuta il regolare sviluppo dei globuli rossi
  • Permette al sistema nervoso di mantenersi in salute
  • Contribuisce al corretto funzionamento del metabolismo

 

Una carenza di vitamina B12 porta a un’anemia certa che non provoca solo affaticamento ma anche altri problemi. Primi fra tutti l’irregolarità intestinale e i disturbi comportamentali.

Ecco perché è molto importante assumerne le giuste dosi quotidianamente e – soprattutto – comprendere come sostituirla al meglio negli alimenti vegetali al fine di garantirsi un regolare apporto giornaliero che soddisfi il fabbisogno del nostro organismo.

 

  Alimenti vegetali che contengono B12

 

È bene sottolineare che gli alimenti vegetali non riescono a soddisfare pienamente l’apporto quotidiano di cui necessitiamo per la corretta assunzione di vitamina B12. Per questo motivo è necessario, soprattutto per i vegani, contemplare la possibilità di aggiungere alla propria dieta dei corretti integratori alimentari.

Ma vediamo quali sono gli alimenti vegetali che contengono moderate dosi di B12:

  • Formaggi (soprattutto quelli stagionati)
  • Prodotti che contengono soia
  • Alga spirulina
  • Per i vegetariani che consumano derivati animali, è possibile considerare come miglior fonte di B12 il rosso d’uovo.

 

  Integratori di vitamina B12

 

È sempre molto acceso il dibattito sulla questione integratori soprattutto per i vegetariani e i vegani che decidono di farne uso per non andare in deficit.

Molti si chiedono che senso abbia questa scelta in quanto, nel pensiero comunque, si è portati a credere che l’integratore di Vitamina B12 sia ricavato da prodotti di origine animale.

È bene ricordare che la vitamina B12 proviene dai batteri presenti nel terreno e che dunque, non si forma all’interno delle cellule dell’animale. Il motivo per il quale vegani e vegetariani si trovano in difficoltà, è che lavano via il terreno dalle piante per ovvi motivi igienici e pertanto eliminano anche la vitamina B12 che vi si forma.

 

>>> Come sostituire il Calcio negli alimenti vegetali?

 

Non è certo facile integrare la vitamina B12 tramite gli alimenti vegetali, ma non è neanche impossibile. Bisogna certamente partire dal presupposto che il nostro organismo non la produce e la sintetizza a fatica. Ecco perché è bene assumerne le giuste dosi per non provocare carenze a lungo andare.

 

Con la giusta conoscenza, e la guida di un valido nutrizionista, anche le scelte alimentari più ferree possono diventare alleate per l’assunzione regolare di vitamina B12.

 

Siate curiosi e prendetevi cura di voi, sempre e comunque.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Altri articoli

diana gourmet alassio

Il Diana Gourmet di Alassio

Il Diana Gourmet è il ristorante gastronomico dell’albergo Diana Grand Hotel. La firma del menu è quella dello chef Ivano Ricchebono, 1 stella Michelin, il

Cibo e ansia – nemici e amici

Il cibo e l’ansia sono strettamene correlati e il loro rapporto, in base a come decidiamo di gestirlo, può giovare al nostro organismo e alla

tutte le sfumature del vin brûlé

Vin Brulè

Vin Brulè che cosa è, dove si assaggia, come si fa? In inverno durante quelle giornate fredde e ventose in cui l’unico desiderio è riscaldarsi con

gambero rosso la storia

Gambero Rosso, la guida e la storia

Gambero rosso, come nasce la guida? Gambero Rosso S.p.a. è una casa editrice specializzata in enogastronomia, fondata il 16 dicembre 1986 dal giornalista Stefano Bonilli, come supplemento

dettaglio cibo fritto

Ricette friggitrice ad aria

  La friggitrice ad aria, o airfryer, è un’alternativa più salutare alla classica friggitrice e permette di usare poco olio, ottenendo cotture al forno, grigliate,

Il cibo che fa bene alla pelle

Il cibo non è solo quello che crediamo. Un solo chicco di caffè può condizionare il nostro umore, favorire determinate patologie o – al contrario

le botti in cantina

Le fasi del metodo classico

Il metodo classico, detto anche metodo tradizionale o metodo champenoise, è un sistema di spumantizzazione caratterizzato dal principio della rifermentazione in bottiglia. È un procedimento

Aglio – il miglior amico della memoria

L’aglio è un alimento immancabile nella cucina di ogni italiano, utilizzato in praticamente ogni ricetta, è il miglior amico dell’organismo per tantissimi fattori. Una delle

distese di vino chianti

Vino Chianti, zona di produzione

Vino Chianti, zona di produzione e storia L’origine del nome Chianti non è certa. Secondo alcune versioni potrebbe derivare dal termine latino clangor, ovvero rumore,