logo cinque gusti

Gioiosa Gustosa 2022 dal 29 al 31 luglio

gioiosa gustosa 2022
Gioiosa Marea Costa Saracena
Gioiosa Marea Costa Saracena

Gioiosa Gustosa 2022 torna a Gioiosa Marea dal 29 al 31 luglio

La Gioiosa delle squisitezze alimentari farà viaggiare i suoi “passeggeri” e i suoi ammiratori accanto alle aziende eccellenti del territorio per tre giorni colmi di iniziative. Così, si aprirà “Gioiosa Gustosa”, nella località omonima    e graziosissima Gioiosa Marea sul versante tirrenico messinese, tra le sue piazze e vie del centro, da venerdì 29 a domenica 31 luglio, tutte le sere dalle ore 19 alle 24, per assaporare le tipicità della cucina del territorio regionale ma anche lo “street food” e i prodotti da tutelare che sono già Presidio Slow Food, soddisfacendo anche qualche peccato di gola che, in certi casi, fa solo bene all’umore.

L’accreditata rassegna, ideata e curata dall’Associazione “Gioiosa Gustosa”, arriva quest’anno alla sua IX Edizione e ha il patrocinio del Comune di Gioiosa Marea e della Regione Siciliana con i due Assessorati all’Agricoltura e al Turismo, Sport e Spettacolo.

Per tre sere consecutive, con la partnership di Cna Sicilia (che promuove i suoi imprenditori di chiara garanzia e autorevolezza professionale), Slow Food Valdemone e Pro Loco Gioiosa Marea, più di cinquanta aziende del settore agroalimentare e dell’artigianato avranno l’opportunità di esporre le loro produzioni (dal pane al dolce, dalla pasta agli insaccati e alle conserve) e potranno accogliere i visitatori, farsi conoscere e mostrare attraverso il loro operato spicchi e angoli della Sicilia autentica, creativa e volenterosa.

Il panorama di arti pittoriche e grafiche inonderà con mostre di quadri e fotografie le stesse strade della cittadina durante la kermesse e sarà contornato da alcuni momenti di riflessione di Domenico Targia – funzionario regionale ed architetto che metterà a disposizione la sua preparazione in beni culturali, nell’arco della tre giorni.

Inoltre, grazie ad un Protocollo d’Intesa siglato tra la Cna Agroalimentare Sicilia e gli organizzatori, la Confederazione si è presa carico dell’allestimento del Convegno “Grani Antichi Siciliani” che si svolgerà all’interno della manifestazione sabato 30 luglio a partire dalle 18, a piazza Mercato e che avrà il preciso compito di valorizzare la Filiera Pastaria e Panaria Siciliana, grazie alla presenza di dirigenti della Cna ed esperti del settore.

Ad intervenire per questo appuntamento di rilievo, tra i saluti del Sindaco di Gioiosa Marea Giusy La Galia e le conclusioni dell’Assessore regionale all’Agricoltura Antonino Scilla, i moderatori Teodoro La Monica nel ruolo di assessore del Comune di Gioiosa e Tindaro Germanelli che è Segretario regionale Cna Agroalimentare Sicilia, a seguire un rappresentante di Crea Palermo Marco Genduso che relazionerà sui punti critici della reperibilità e tracciabilità dei cereali e farine in questo momento storico; ancora, il Presidente regionale Fas (Federazione Agricola Siciliana) Francesco Calanna, il produttore Francesco Vescera con notevole competenza sulla qualità dei grani antichi siciliani, il Presidente dell’Appafre (Associazione Produttori Pasta Fresca) Fabio Fontaneto e il Responsabile Nazionale Cna Agroalimentare Gabriele Rotini.

Contemporaneamente nella stessa giornata, ci saranno in un vivace itinerario di prelibatezze Laboratori del Gusto e Antichi Mestieri: ore 18:30 – Laboratorio “La pasta fresca, impariamo a fare le busiate trapanesi”; ore 19 “Conservazione del pesce azzurro – le sarde sotto sale”; ore 19:30, “I panari, realizzazione di cesti…”.

Ad animare le tre date del prossimo weekend: venerdì 29 luglio ore 21.30, il gruppo folkcoristico ”Meliuso”; sabato 30 ore 21 musica live con il duo DuChiarAnto ed artisti di strada; domenica 31 ore 21:30, il M° Giuseppe Mario Sidoti ed i suoi allievi e ore 22 La Tonà “Flamenco Fusion”.

Il Comune di Gioiosa Marea e la sua Associazione organizzatrice “Gioiosa Gustosa”, con i loro partners, vi aspettano per farvi testare le gioie dei sapori, in una situazione di svago ma anche di approccio alla cultura enogastronomica e della sicurezza alimentare che passano dall’Area Metropolitana dello Stretto e da moltissime tappe della Sicilia (in stile variegato), addirittura per chiunque non fosse un intenditore ma vuole lasciarsi andare alle sorprese del palato, dell’olfatto e della tradizione regionale.

I viaggi attraverso il Mediterraneo devono essere accompagnati dal piacere di farsi tentare dal cibo e dal bere e da iniziative come questa che assicurino la qualità di ciò che si presenta e si offre al pubblico.

come diventare cuoco professionista
Cerchi lavoro in cucina? Scopri le offerte lavorative per cuochi
ricetta carbonara cannavacciuolo marco ilardi e lino d' Angiò
Vi presentiamo Giovannino Caccavacciuolo e la sua ricetta segreta della carbonara guarda la videoricetta dello chef