logo cinque gusti

Cibus 2022 dal 3 al 6 maggio Parma salone dell’alimentazione

cibus parma

Comincia oggi a Parma Cibus 2022, il salone dell’alimentazione che si svolgerà dal 3 al 6 maggio, organizzato da Fiere di Parma e Federalimentare.

La fiera sarà inaugurata da Stefano Patuanelli, Ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali e da Manlio Di Stefano, Sottosegretario agli Affari Esteri, con saluti introduttivi di Federico Pizzarotti Sindaco di Parma e Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna.

Circa tremila aziende espositrici presenteranno agli operatori economici i loro prodotti, mille di questi innovativi, pronti a essere immessi sui mercati.

Cibus 2022 vedrà il ritorno dei buyer esteri, provenienti da Stati Uniti d’America, America Latina, Europa, Medio Oriente e alcuni Paesi asiatici.

In fiera saranno aperte l’Area Horeca the Hub, il Cibus Innovation Corner con cento nuovi prodotti selezionati da una giuria di esperti e l’Innovation Hub, con Start Up innovative.

Si terranno inoltre decine di convegni a cui parteciperanno i rappresentanti di Industria, Agricoltura, Distribuzione e del mondo politico. Il fuori salone “Cibus Off” si terrà nel centro
di Parma con degustazioni, esposizioni e dibattiti.

Sarà aperto il 3 maggio alle ore 18 con l’inaugurazione della mostra di fotografie artistiche “Art Save The Food”, curata da Claudio Composti e co-organizzata da Fiere di Parma e Mia Fair nel Complesso Monumentale del Monastero di San Paolo.

Infine, grazie al programma Cibus Food Saving, i volontari di Banco Alimentare recupereranno i prodotti che le aziende espositrici, al termine della manifestazione, scelgono di salvare dallo spreco, donandoli.

Gli espositori di Cibus 2022

cibus parma maggio
cibus parma maggio

La vera innovazione parte sempre dalla tradizione. E i quasi mille nuovi prodotti in esposizione a Cibus, pronti a essere lanciati sul mercato interno e su quello estero, sono, infatti, elaborazioni creative sulla base dell’antica storia del saper fare dell’alimentare italiano.

Sono prodotti che, rispondendo alla domanda dei consumatori, si focalizzano negli ambiti dei prodotti salutistici, della ricerca del gusto anche attraverso nuovi mix di ingredienti, della tradizione dei prodotti tipici locali, dei packaging ecosostenibili, del benessere animale.

Negli stand si potranno dunque trovare olii di oliva spremuti a freddo, salumi con meno grassi e sale, pesto realizzato a freddo, formaggi senza lattosio, hamburger vegetali, una vasta offerta di prodotti di nicchia, le offerte “ready to cook”.
Cento di questi prodotti, destinati sia al canale retail sia a quello Horeca, saranno esposti nell’area “Cibus Innovation Corner”, situata nel Padiglione 8, suddivisi per settori: Gusto &
ingredienti, Packaging, Sostenibilità, Territorialità.
In generale, rimane forte l’attenzione delle industrie alimentari a salute e benessere, come pure alla domanda di prodotti biologici e vegani, seguendo l’onda lunga dell’emergenza
pandemica.

Qualche esempio: le maltagliatelle di lenticchie rosse e riso integrale; le polpettine di fave e piselli bio, cotte al forno; gli snack di legumi tostati, senza conservanti; la merenda con frullato di frutta fresca e gallette di riso ricoperte di cioccolato; il salame senza conservanti, a lunga stagionatura; le cotolette vegetali di pollo; il prosciutto di Parma da suini nutriti con semi oleosi ricchi di Omega 3; la pasta senza glutine a base di riso integrale e alga Spirulina; i filetti di alici con il 25% di sale in meno, confezionate in olio di semi biologico.
La ricerca del gusto rimane un imperativo assoluto, basti pensare a: guanciale di vitello brasato al barolo, cotto sottovuoto; le praline al cioccolato con anima di formaggio erborinato, cioè con muffe; il prosciutto cotto al tartufo nero; gli scrigni con gorgonzola e cioccolato rosa per i ripieni; la glassa al Marsala per piatti dolci e salati; la tradizionale salsa verde arricchita con prezzemolo, coriandolo, peperoncino e succo di limone; il pesto di agrumi con arance e mandorle, condimento per primi piatti e secondi di pesce; i friarelli saltati in vaschette.
Le confezioni sono sempre più spesso ecostenibili e compostabili: gli incarti del cioccolato bio a base di amido di mais compostabile; il Panbauletto con 58% in meno di plastica, confezionato senza vaschetta, con laccio apri e chiudi; salse per aperitivi con – 40% della plastica e -65% cartone e imballi.
E ancora: gli gnocchi surgelati, integrali grano antico Senatore Cappelli, cottura in 2 minuti; l’Olio Dop Umbria non filtrato; il filetto di salmone da allevamenti con 2,5% di salmoni su 97,5% d’acqua; i succhi di frutta in capsule compatibili.

Il programma dei convegni di Cibus 2022

MARTEDI 3 MAGGIO

“Convegno inaugurale la responsabilità economica e sociale dell’agroalimentare italiano” – Modera
Maria Cristina Alfieri, giornalista
Ore 10.30 – Sala Plenaria– Pad. 1
“Dal covid alla guerra: il diritto al cibo, la coesione sociale. Il ruolo dell’industria alimentare” –
ASSEMBLEA PUBBLICA DI FEDERALIMENTARE
Ore 14.30 – Sala Plenaria – Pad. 1

MERCOLEDI 4 MAGGIO

“Tensioni geopolitiche, farm to fork, riforma pac: criticità e prospettive dell’agroalimentare italiano
di fronte alla grande transizione” – Modera Cristina Lazzati, Direttrice GDO Week – Mark UP
Ore 10.30 – Sala Plenaria– Pad. 1
“La sfida sostenibile del sistema alimentare: il ruolo del packaging” –
a cura di ASSOVETRO
Ore 10.30 – Sala Pietro Barilla– Pad. 1
“La dinamica delle private label a livello internazionale – Come e dove si muovono le quote della
Private Label a livello internazionale” – Modera Antonio Cellie – CEO Fiere di Parma
Ore 14 – Sala Pietro Barilla – Pad. 1
“Affrontare uniti la tempesta perfetta: le sfide della filiera italiana delle bevande analcoliche” –
a cura di ASSOBIBE
Ore 12 – Sala Workshop – Pad. 4
“Cibus 4 sustainability: le buone pratiche di industria e distribuzione” –
In collaborazione con FEDERALIMENTARE e PwC, Media Partner Food Magazine
Ore 16.30 – Sala Pietro Barilla – Pad. 1

GIOVEDI 5 MAGGIO

“I vantaggi dell’innovazione digitale nell’out of home: personalizzazione e attenzione al food cost” –
Sponsor Jakala Data Driven Media Partner Retail&Food
Ore 10.30 – Sala Barilla – Pad. 1

VENERDI 6 MAGGIO

“Ecotrophelia” – FEDERALIMENTARE
Ore 10.00 – Sala Workshop – Pad. 4
“Il futuro del fuoricasa: la ristorazione al servizio del Made in Italy” –
organizzato da I LOVE ITALIAN FOOD
Ore 11 – Sala Pietro Barilla – Pad 1

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI SPECIALI A CIBUS 2022

Area Horeca The Hub – Padiglione 6

L’Hub di riferimento degli operatori dell’Away From Home in grado di offrire opportunità di innovazione e business alla Food Community nazionale ed internazionale.

Uno spazio di intrattenimento ed esposizione interamente dedicato al mondo dei consumi fuori casa che ospita aziende, buyer, distributori e grossisti grazie alla rete di Dolcitalia e all’attività di incoming collegata all’evento.

Un’isola posizionata nel Padiglione 6, hub di innovazione e business matching per i professionisti del fuori casa. L’area di 1000 mq ospiterà:
-Aziende e distributori, players di ruolo del canale Ho.Re.Ca
-Area lounge/dining: il luogo d’incontro per tutti gli ospiti di Horeca The Hub. Dalla colazione
all’aperitivo
-Showcooking e presentazioni in musica per animare il networking

Cibus Startup Area – Le Village by CA Parma – Padiglione 7-8

Da sempre l’innovazione è uno dei pilastri di Cibus, che cerca di ispirare la business community e vuole dare spazio alle innovazioni di prodotto e di progetto. A Cibus 2022 troverai le start-up in un’area dedicata realizzata in collaborazione con ICE Agenzia, dove ogni impresa avrà una postazione personalizzata.

Cibus4Sustainability – Padiglione 7-8

Cibus4Sustainability” è il progetto ideato e organizzato da Cibus in collaborazione PwC, in occasione della 21° edizione della Manifestazione e dedicato alla diffusione di esempi virtuosi di sostenibilità lungo la filiera alimentare: dalla produzione, alla trasformazione fino alla distribuzione.
Il fine di questa iniziativa è promuovere l’adozione di tali pratiche nelle aziende italiane del settore Agroalimentare.

Innovation Corner – Padiglione 7-8

Da sempre l’innovazione è uno degli assi portanti di Cibus. Per questo anche l’edizione 2022 presenterà ai visitatori specializzati le ultime novità del settore Food & Beverage attraverso l’organizzazione della sezione “Novità di Prodotto” e un’area espositiva speciale “Cibus Innovation Corner”.

Una selezione dei Top 100 prodotti individuati da una giuria tecnica coordinata da Food Editore trova esposizione nell’Innovation Corner.
L’innovation corner sarà animato anche da incontri e talk all’interno dell’Agorà Innovation sulle tendenze individuate: – Gusto & ingredienti – Packaging – Sostenibilità – Territorialità.

Cibus After – Tra i padiglioni 5 e 3

Nel cuore del quartiere fieristico Cibus After torna a Cibus 2022.
Dal 3 al 5 Maggio – Dalle 16.00 alle 22.00
Un’area di intrattenimento, post fiera, con musica ed un’offerta unica Food&Beverage per animare le serate ed offrire i visitatori ed espositori ulteriori spazi di incontro con i propri partner e clienti e di networking disinvolto.

Piccoli Birrifici Indipendenti Italiani – Padiglione 7-8

Per la seconda edizione torna la birra artigianale a Cibus.
Lo spazio gestito in collaborazione con Unionbirrai, l’associazione di categoria per la tutela e la
valorizzazione del settore e Birra Nostra, brand di promozione della birra artigianale italiana, accoglierà le eccellenze della produzione di Birra artigianale italiana. L’are, accoglie circa 100 birrifici che esporranno i loro prodotti, le loro innovazioni e la loro passione. Nello spazio Beer Lounge, ci sarà un ricco palinsesto di incontri e degustazioni.
Inoltre Fiere di Parma ospita il 3 Maggio, primo giorno di Cibus, la premiazione della XVII edizione del prestigioso concorso Birra dell’Anno, organizzato da Unionbirrai.

Appuntamento il 3 Maggio alle ore 14.00 presso la Sala Pietro Barilla.

come diventare cuoco professionista
Cerchi lavoro in cucina? Scopri le offerte lavorative per cuochi
ricetta carbonara cannavacciuolo marco ilardi e lino d' Angiò
Vi presentiamo Giovannino Caccavacciuolo e la sua ricetta segreta della carbonara guarda la videoricetta dello chef