fbpx

La filosofia vegana, etica e scelte alimentari

Pomodoro Verde sulla pianta

Il veganismo è un sistema di vita empatico e sostenibile che ha delle basi concrete. Condividerle o meno è una scelta ma conoscerle può servire a capire meglio il modo in cui mangiamo, a beneficio del pianeta.

Quando si parla di veganismo spesso si usa impropriamente l’espressione “dieta vegana”, associando questa scelta alimentare all’idea di privazione, oppure circoscrivendo la sua applicazione al cibo. Molte persone che adottano questo stile di vita, invece, non solo non sentono di rinunciare ad alcunché, ma cercano di applicare quanta più coerenza possibile per ridurre la sofferenza animale, umana e ambientale. Vediamo più da vicino quali sono le idee che muovono questa scelta radicale. 

La filosofia vegana parte dal rispetto assoluto per l’animale. 

Il protagonista assoluto di questa scelta è il benessere animale, al quale le persone vegane tengono oltremodo. Non si può negare che mangiare carne, salumi, latticini e uova nel 2021 significa approvvigionarsi da una filiera che, come si è visto anche nella cronaca più recente, non maschera di applicare metodi da catena di montaggio a quello che a una volta era un allevamento più lento e rispettoso delle fasi di vita dell’animale. Lo stesso vale per il pesce, il cui consumo è cresciuto esponenzialmente nell’ultimo ventennio non tanto a livello privato quanto per l’apertura incontrollata di all you can eat e simili.  Optare per acquisti biologici, a chilometro 0, o stagionali per le persone vegane non è abbastanza. Chi abbraccia la filosofia vegana, oltretutto, non consuma miele, non si veste di pelli e lane, e presta particolare attenzione a quegli ingredienti (colle di origine animale, gelatine, eccetera) che possono celare lo sfruttamento animale. 

La filosofia vegana chiede rispetto per la Terra. 

Le verità che permeano il modo di pensare di chi sposa la filosofia vegana spesso possono risultare scomode. Non è facile accettare, ad esempio, che l’allevamento indiscriminato dei bovini è responsabile di molto del gas serra che viene prodotto in atmosfera. Oppure che la pesca senza controllo incide pesantemente su interi ecosistemi.  La filosofia vegana, oltretutto, si erge contro deforestazioni, sfruttamento indiscriminato delle risorse, monocolture portate all’eccesso in zone del mondo in cui, per gli autoctoni, si coltiverebbe tutt’altro. Ovviamente questi sono temi che scaturiscono da complessi equilibri geopolitici, ma per le persone vegane la scelta individuale è la prima carta da giocare per far sentire la propria voce anche nei palazzi della politica. 

Fair trade e sostenibilità sociale: la filosofia vegan mette al centro anche l’uomo.

Quando vengono accusati di tenere più agli animali che agli esseri umani, i vegani spesso rispondono che nelle loro scelte di vita e di alimentazione la preoccupazione per il sociale non è manifesta quanto invece il dire “no” ai prodotti di origine animali. Questo perché la filiera alimentare, tanto attenta a certificare i prodotti biologici o tipici, è evasiva quando si tratta di caporalato, sfruttamento dei contadini, aste al ribasso, e quant’altro. Non soltanto le persone vegane, ma tutta l’opinione pubblica chiede sempre più a gran voce di intervenire concretamente in questa filiera produttiva. Il marchio Fair Trade o altri standard di conformità sociale sono un primo passo verso quella che la filosofia definisce una “società eco” e non una “società ego”.

Perché vegetariano non basta?

I vegetariani non mangiano carne e pesce ma a seconda della scelta personale consumano latticini e uova. La filosofia vegana pone l’attenzione su una corrente di pensiero molto complessa: l’antispecismo, vale a dire il rifiuto totale dello specismo, secondo il quale noi essere umani siamo superiori agli animali e abbiamo il diritto di sfruttarli per i nostri bisogni. 

La filosofia vegana interviene su molte altre industrie oltre quelle alimentari, come l’abbigliamento e i beni di consumo, l’intrattenimento (pensiamo al circo con animali, ai parchi divertimenti con cetacei e pesci vivi), la farmaceutica e la cosmetica. Il vegetarianesimo, invece, per quanto possa essere sensibile a certi temi, vive la sua come una scelta che si concentra di più sulle abitudini alimentari. 

La filosofia vegana nasce in Occidente?

A chi mastica la filosofia tornerà sicuramente in mente lo strano protocollo alimentare di Pitagora, il filosofo greco padre – tra le altre cose – della matematica moderna. Oppure, per chi ha dimestichezza con l’India e le sue religioni, non sarà un segreto che in questo splendido paese la cucina vegana è quella più diffusa, e non per ragioni economiche. Alcune correnti dell’Induismo, per esempio, adottano la filosofia vegana in maniera anche molto radicale come nel caso del Jainismo. Allo stesso tempo bisogna sottolineare che il veganismo, dopo anni di scherno e di diffidenza, viene sempre più considerato come alternativa possibile. Basti pensare che molti atleti professionisti adottano questo stile di vita nonostante i loro organismi siano tra i più efficienti al mondo, così come molte celebrità dello spettacolo. In alcuni paesi come la Germania, gli USA e il Nord Europa, il numero delle persone vegane aumenta di anno in anno. E in Italia? Piano piano si sta cominciando a capire che lo stile di vita vegano può essere un’alternativa, anche gustosa. Magari per un singolo pasto, magari per la vita. 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Altri articoli

Guida Michelin

Michelin:la guida

 Michelin la storia della guida E’ stupefacente sapere che la guida Michelin nasce dalla vendita di pneumatici dall’azienda francese la cui mission è la produzione

Bevande estive: la cedrata

L’estate è quasi alle porte e ciò significa ritrovarsi più spesso in compagnia e aver voglia di rinfrescarsi; e quale bevanda migliore se non la

vino-cotto-

Vino Cotto

Il vino cotto, tradizione e storia di una ricetta   Mai sentito parlare del vino cotto? Si tratta di un prodotto della tradizione contadina tipico

Cibi del mondo: il sushi

Il sushi è uno dei piatti principali e caratteristici della cucina giapponese; apprezzato da molti e soggetto di interesse per altre popolazioni, il sushi si

storia del pan di spagna

Il Pan di Spagna storia

Il pan di Spagna, storia e ricetta   È una delle otto preparazioni base della pasticceria: parliamo del pan di spagna. Una base soffice e

Salse dal mondo: la senape

La senape è una salsa che spesso accompagna piatti di carne cotta o cruda, ma anche contorni come patate o verdure bollite e raffreddate; può

farfalle con ragu di carne

Ragù tutti i pezzi

Ragù i pezzi di carne utilizzati e la sua storia Immancabile piatto unico della domenica, con il sugo che condimento della pasta e la carne

torta di compleanno fatta in casa

Torte di compleanno fatte in casa

Torta di compleanno fatta in casa: idee Tanti trucchi e idee diverse per la preparazione di una torta di compleanno fatta in casa.  Festeggiare il

La frutta secca

La frutta secca è uno dei cibi più apprezzati, specialmente durante le feste al seguito dei lunghi pranzi e cene che riempiono tavole intere; ma

minipimer frullati

Minipimer a cosa serve

Minipimer cos’è e cosa serve Il minipimer è uno strumento molto usato in cucina per vari scopi e semplicissimo da utilizzare. Si tratta di un

La caramellizzazione

La caramellizzazione è un esempio importante di come il calore sia fondamentale in ambito culinario: per cuocere la carne, riscaldare cibo, preparare la pasta; ma

il-pesce-spada

Il pesce spada

Il pesce spada dove si pesca, come si cucina e quando  Il pesce spada è un pesce di mare di grossa taglia dalla carne rosata.

fermentino

Vermentino, tipologia di vino

Vermentino, storia e zona di produzione Il Vermentino è un vitigno che negli ultimi anni ha visto una progressiva espansione della sua coltivazione in Italia

Hummus e porridge

L’hummus e il porridge sono pietanze già conosciute e cucinate da tempo, ma hanno avuto un boom particolare specialmente negli ultimi due anni. Si tratta

uova-proprietà

Le uova come cucinarle!

Uova che passione tipologie diverse tempi di cottura Le uova sono un alimento base o ingrediente in numerose pietanze preparate in tutto il mondo. Senza

slow-food-marchio

Slow Food, la storia

Storia dello Slow Food  Cos’è Slow Food?  Slow Food è un movimento internazionale che promuove il giusto valore del cibo, associato alle tradizioni e al

logo cingue gusti

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale

* indicates required

Autorizzo Micropedia ad inviarmi newsletter che riguardano il food magazine ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e del GDPR (Regolamento UE 2016/679).

Puoi cancellarti in qualunque momento cliccando il link nel footer delle tue email che riceverai alla casella di posta indicata sul form. Per informazioni sulla nostra privacy policy visita cinquegusti.com

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.