logo cinque gusti

Giuseppe Aversa e il Buco a Sorrento

Giuseppe Aversa, meglio conosciuto come Peppe Aversa, è uno dei punti di riferimento della cucina campana e il suo ristorante, il Buco, è uno dei più famosi e premiati della regione.

Detiene la sua stella Michelin da ben quattordici anni dopo meno di un decennio dalla sua apertura.

Chi è lo chef Giuseppe Aversa?

Peppe Aversa, classe ’61, ha iniziato la sua carriera in maniera abbastanza particolare: dopo la scuola di Nautica inizia il suo percorso viaggiando e venendo a contatto con tantissime culture, specialmente in ambito militare; successivamente lavora in bar a Sorrento fino a diventarne il direttore ed infine la svolta: verso la fine degli anni Novanta apre un ristorante tutto suo, il Buco, situato sempre a Sorrento. Ed è con un suo chef collega Michele Deleo ad ottenere la meritatissima e ambitissima stella Michelin nei primi anni del Duemila.

Il ristorante il Buco

Il nome non è scelto a caso: il Buco ha un’atmosfera molto suggestionante perché nel lontano quindicesimo secolo era un’importante cantina per i vini conservati dai monaci teatini. Proprio per questo una particolare attenzione viene data anche al lato enogastronomico.

Per quanto riguarda la cucina, i prodotti vengono meticolosamente scelti dallo chef, che predilige molto la materia prima; una delle sue buone abitudini è infatti recarsi non poco al mercato della cittadina sorrentina.

La tradizione nei piatti si fa ben sentire, ma non mancano rivisitazioni e presentazioni molto moderne delle meraviglie culinarie campane.

I suoi meravigliosi piatti

Il Buco è uno dei migliori ristoranti campani, se non il migliore che si trova sulla costiera della Penisola sorrentina. Una delle  specialità in cui eccelle è sicuramente il pesce.

Le portate a base di mare, infatti, sono quelle più presenti nel suo menu: i prodotti sono freschissimi, accuratamente scelti e selezionati; ma non mancano le portate più classiche che non comprendono il pescato, come ad esempio i piatti a base di carne e verdure, presentati anch’essi in chiave molto moderna e soprattutto raffinata.

I migliori piatti

Inutile dire che trovandoci in una zona che offre uno spettacolo meraviglioso della costiera, non posso che consigliarvi le portate di mare. Equilibrate, saporite e curate nel minimo dettaglio.

Tra i primi, fanno sicuramente gola le linguine con scorfano marinato al limone. Nella maggior parte dei piatti dello chef, il limone è sempre presente, perché considerato un ingrediente molto importante per il carattere che da ai piatti.

Per i secondi la scelta è ancor più vasta, ma sicuramente chiunque consiglierebbe di prendere il pescato del giorno.

Anche i dolci non vengono meno all’aspetto rivoluzionario e raffinato dello chef, avete mai provato un Tiramisù balsamico?

digital food libro di marco ilardi
Leggi Digital food il nuovo libro di Marco Ilardi
come diventare cuoco professionista
Cerchi lavoro in cucina? Scopri le offerte lavorative per cuochi
ricetta carbonara cannavacciuolo marco ilardi e lino d' Angiò
Vi presentiamo Giovannino Caccavacciuolo e la sua ricetta segreta della carbonara guarda la videoricetta dello chef
Contenuti riservati a Cinque gusti